3 elementi per creare equilibrio nella tua voce

Tempo di lettura: 2 minuti

Ti capita di perderti nella frustrazione di non riuscire a cantare una canzone come vorresti?
A quel punto tutto sembra difficile e non sai da che parte iniziare.

Il consiglio che ti do oggi è di impiegare quel tempo passato ad inseguire questi disordinati pensieri “negativi”, concentrandoti invece su 3 aspetti sui quali lavorare, per individuare la causa del “disequilibrio” che sta rendendo difficile il canto.

Prova a rispondere alle domande che ti pongo, per capire da dove può nascere il tuo sforzo.

1. Respirazione.

Attenzione a entrambi gli elementi che la compongono.

Come inspiri? Lasci libero il torace di espandersi? Riesci a prendere un respiro profondo? Oppure ti ritrovi ad avere una inspirazione alta, tesa e non efficiente?

Quando emetti i suoni svuoti subito tutta la riserva d’aria che hai? Ti ritrovi al punto di partenza e subito senza aria a disposizione?

Cantare bene è saper gestire aria. Immagazzinandola nel modo corretto e non lasciandola andare subito tutta, ma dosando l’espirazione.

2. La laringe.

Osservati mentre canti. La laringe resta in una posizione stabile o noti ampi movimenti?

Quando vai nella zona acuta, per esempio, la vedi salire eccessivamente?

Questo è uno dei segnali di sforzo, spesso derivante dal punto 1. È come se, semplificando per rendere l’idea, le tue corde vocali si ritrovassero costrette a chiamare in aiuto ciò che hanno intorno (e che non dovrebbe essere utilizzato nel canto) per reggere la pressione di una quantità d’aria eccessiva. Intervengono così i muscoli cosiddetti “esterni”, la laringe sale e tu percepisci sempre più sforzo.

3. La bocca.

Come pronunci le vocali? Dai davvero spazio al suono per risuonare o spalanchi disordinatamente la bocca, riducendo in realtà quello spazio?

Sarebbe come tentare di ottenere un suono udibile da una chitarra elettrica, spingendo molto sulle corde invece che alzando il volume dell’amplificatore.

Se questi 3 elementi non sono in equilibrio, il canto diventa sforzo, tensione.

Un buon punto di partenza per rendere l’emissione più facile è quello di individuare dove ha origine il possibile disequilibrio che senti e iniziare lavorando su quello.

Il primo passo per trovare una soluzione è capire meglio su che elementi lavorare.

Tempo di lettura: 2 minuti

Perché UnicaVoce

Perché sia cantanti professionisti, che appassionati o principianti si rivolgono a Giuseppe Lopizzo per migliorare, imparare a cantare o risolvere un problema specifico?

Lezioni via Skype

Lezioni nel nostro studio di Padova

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi

Perché UnicaVoce

aio-icon-component

Lezioni via Skype

aio-icon-component

Lezioni nel nostro studio di Padova

aio-icon-component

  • Perché UnicaVoce
  • Lezioni via Skype
  • Lezioni nel nostro studio di Padova